L’ASA accoglie con favore il progetto di revisione della legge sulla sorveglianza deg

Comunicato stampa28 Febbraio 2019

L'Associazione Svizzera d'Assicurazioni ASA ritiene che la procedura di consultazione concernente la revisione della legge sulla sorveglianza degli assicuratori contenga una serie di miglioramenti rispetto alla legislazione vigente. Pur sostenendola, vede anche la necessità di apportare dei correttivi in alcuni punti.
 

La legge sulla sorveglianza delle assicurazioni LSA del 17 dicembre 2004, disciplina la vigilanza della Confederazione sulle imprese di assicurazione e sugli intermediari assicurativi. L'Associazione Svizzera d'Assicurazioni ASA accoglie pertanto con favore l’impegno del Consiglio federale volto a considerare, mediante la revisione della LSA, gli sviluppi e le mutate condizioni quadro. Nella procedura di consultazione in oggetto, del 14 novembre 2018, l’ASA intravvede diversi margini di miglioramento rispetto alla legislazione vigente. L'ASA valuta in modo positivo, in particolare, il fatto che la procedura di consultazione offra basi legali sufficienti per il Test svizzero di solvibilità e chiarisca le competenze del Consiglio federale. Con l'introduzione del diritto in materia di risanamento, il progetto colma inoltre una lacuna giuridica. In tal modo, è possibile risanare un'impresa di assicurazione in caso di difficoltà finanziarie. Gli assicurati sono inoltre tutelati meglio sia in caso di risanamento, sia in caso di fallimento.

Necessità di correttivi per la regolamentazione dei requisiti di capitale

L’ASA ritiene tuttavia necessari anche dei correttivi, segnatamente nella regolamentazione dei requisiti di capitale. È importante che la revisione crei le condizioni atte a garantire requisiti di capitale adeguati. La priorità deve essere quella di salvaguardare la competitività della piazza finanziaria svizzera e gli interessi degli assicurati. I requisiti di capitale vanno definiti tenendo conto dell'evoluzione del quadro normativo dei mercati finanziari internazionali. Nella fattispecie, la proposta contenuta nel progetto di revisione è formulata in modo troppo restrittivo.

Si rende altresì necessario un adeguamento della regolamentazione dei riassicuratori. La revisione della legge non deve indebolire l'attrattiva della Svizzera, quale importante sede per i riassicuratori. Il progetto attuale porta a un’eccessiva regolamentazione in questo contesto. Per i riassicuratori soggetti alla vigilanza sulla solvibilità nel loro paese d'origine l’ASA richiede una vigilanza limitata in Svizzera.

Necessità di un contesto innovativo non soggetto ad autorizzazioni

La revisione offre l'opportunità di formulare condizioni quadro adeguate all’ambito InsurTech. Gli ostacoli di tipo normativo esistenti sono troppo elevati per queste imprese. Per questo motivo, occorre implementare una categoria di vigilanza «agevolata» creando un contesto innovativo per le microimprese non soggetto ad autorizzazioni. La proposta del Consiglio federale non è sufficientemente ampia in questo senso. Per non ostacolare l'innovazione in questo ambito, sarebbe opportuno allentare anche la prassi di autorizzazione per le offerte delle compagnie d’assicurazione che esulano dall’ambito assicurativo.

Garanzia di qualità nella vendita

L’ASA ritiene necessario ancorare nella LSA l’obbligo per gli intermediari assicurativi di dimostrare la formazione e il perfezionamento. Nell'interesse della trasparenza per gli assicurati, essa raccomanda una soluzione univoca di registrazione per tutti gli intermediari assicurativi. La sua gestione andrebbe affidata a un ente di registrazione privato indipendente, sotto la supervisione della Finma.

Infine, l’ASA respinge l'idea di un difensore civico per le compagnie d’assicurazione organizzato e controllato dallo Stato. Occorre mantenere l'attuale organismo di autoregolamentazione «Ombudsman dell'assicurazione privata e della Suva». Questa soluzione di diritto privato si è dimostrata valida dal 1972.

La risposta completa alla procedura di consultazione dell’ASA è consultabile subito sotto.

Nota per la redazione

L'Associazione Svizzera d'Assicurazioni ASA è l'organizzazione mantello per il settore dell'assicurazione privata. Vi sono affiliate circa 80 piccole e grandi società d'assicurazione diretta e di riassicurazione di portata nazionale e internazionale con circa 48'000 collaboratori in Svizzera. Gli associati dell'ASA realizzano oltre il 90 percento del volume dei premi incassati sul mercato svizzero dell'assicurazione privata.

Ulteriori informazioni
Associazione Svizzera d'Assicurazioni ASA, Sabine Alder, telefono +41 44 208 28 20, sabine [dot] alderatsvv [dot] ch, centralino +41 44 208 28 28

 

Risposta alla procedura di consultazione (tedesco)